Colle: #girinbici

Oggi sono da solo. Andrò all'Alpe Colle, la salita più importante del Verbano. Non mi aspettano pendenze impossibili, ma 11 Km di salita sempre tra il 9 e il 10%.

A Colle è passato il Giro d'Italia in una bellissima tappa dell'edizione 2015. Per darmi un po' d'importanza, il profilo della salita è quello fornito dal sito della Gazzetta dello Sport.

 

Itinerario in bici per l'Alpe Colle

Dalla Casa Gialla prendo la SS34 del Lago Maggiore in direzione Nord per 5 km. A Cannero svolto a sinistra seguendo le indicazioni per Viggiona e Trarego.

I primi 1500 m sono forse i più difficili: la strada è stretta e le pendenze sempre sopra il 10%. I successivi 4,5 km sono caratterizzati da pendenze costanti attorno al 9%. La strada è ampia, assolata e sempre a picco sul lago. Al sesto chilometro, a Cheglio, incontro un breve tratto in piano; svolto a sinistra e torno a salire con decisione. Mi aspettano 5 km costantemente attorno al 10%. La strada, quasi completamente priva di auto, attraversa un silenzioso bosco di latifoglie. Finalmente scollino.

Tanto per dare un'idea, Contador durante il Giro ha impiegato circa 30 minuti a salire, io ce ne ho messi poco più di 50.

Dopo il Gran Premio della Montagna, percorro 1 km in discesa, 4 km di facile salita e un tratto finale ancora in discesa, sempre nel bosco, sempre nel più assoluto silenzio.

Finalmente sono a Colle. Dove mi aspetta la solita, provvidenziale, fontanella.

panorama da piancavallo

Per il ritorno, come sempre, cerco di evitare di fare la stessa strada dell'andata. Quindi proseguo per Piancavallo; onoro il punto panoramico con le foto di rito e sono pronto per la discesa. Dopo aver attraversato i paesi di Pian di Sole, Premeno, Bee e Arizzano svolto a sinistra nei pressi di Antoliva, imboccando la strada che mi riporterà a Oggebbio.

 

Latti - Team della Casa Gialla 

Riassumendo:

Lunghezza 10,4Km

Pendenza media 9%

Dislivello 931m

AR da Gasa Gialla 45 km

Tempo di percorrenza 3h 30min